Ambiti di Lavoro

Il CCEE è al servizio della Chiesa in Europa per promuovere la collaborazione e l’effettiva comunione tra i Vescovi e le conferenze episcopali del continente. Il CCEE è impegnato nella Nuova Evangelizzazione e presta il proprio sostegno in tutti gli ambiti della Chiesa impegnati in questa missione. Attraverso il suo servizio, il CCEE riunisce tutti i rappresentanti della Chiesa in Europa e incoraggia tutte le iniziative volte a testimoniare la fede e la verità del Vangelo in tutto il continente, per arrivare ad abbracciare le persone e le comunità presenti in Europa.

Le questioni educative come la catechesi, la scuola e la pastorale universitaria; la cura pastorale dei giovani; le sfida sociali; il tema della custodia del creato; la pastorale dei migranti; le comunicazioni ad intra ed ad extra; le vocazioni; la promozione della famiglia e di una cultura della vita; i rapporti con altri protagonisti della vita sociale europea; l’ecumenismo; il dialogo interreligioso: questi sono i principali ambiti del lavoro del CCEE.

Il ministero dei Vescovi segue la missione degli apostoli - annunciare Gesù Cristo a tutto il mondo e testimoniare l'amore di Dio per tutti. È per questo che il CCEE, insieme ad altre istituzioni internazionali ed europee, partecipa attivamente nei diversi ambiti sociali e ecclesiali per promuovere il rispetto per i diritti umani fondati in un’antropologia che riconosca la dignità della persona creata ad immagine e somiglianza di Dio. In modo particolare il CCEE segue attentamente il tema della libertà religiosa, della difesa della famiglia e della vita dal concepimento alla morte naturale, della libertà educativa e della protezione dei più deboli per promuovere il bene comune, la giustizia e la pace.

Africa-Europa

La storia del continente europeo è stata da sempre legata a quella del continente africano.

Catechesi

Vescovi sono i principali responsabili dell'insegnamento della fede. La catechesi è una delle dimensioni più importanti della missione di un Vescovo: tenere viva la fede e essere in grado di rispondere a chi ci chiede le ragioni della nostra fede nella presenza e nella misericordia del Signore.

Ecumenismo

Un ambito di lavoro interessante e urgente riguarda la ricerca dell'unità della Chiesa, attraverso la promozione di incontri e amicizie tra persone di altre confessioni cristiane. Sin dai suoi inizi il CCEE si è impegnato in una collaborazione continua con la CEC (Conferenza delle Chiese Europee) e con le Chiese Ortodosse.

La storia del continente europeo è stata da sempre legata a quella del continente africano.

Vescovi sono i principali responsabili dell'insegnamento della fede. La catechesi è una delle dimensioni più importanti della missione di un Vescovo: tenere viva la fede e essere in grado di rispondere a chi ci chiede le ragioni della nostra fede nella presenza e nella misericordia del Signore.

Un ambito di lavoro interessante e urgente riguarda la ricerca dell'unità della Chiesa, attraverso la promozione di incontri e amicizie tra persone di altre confessioni cristiane. Sin dai suoi inizi il CCEE si è impegnato in una collaborazione continua con la CEC (Conferenza delle Chiese Europee) e con le Chiese Ortodosse.

Fede e Carità

La relazione tra fede, carità ed evangelizzazione; il ruolo dei Vescovi e dei fedeli come protagonisti del lavoro pastorale di carità che supera la risposta a un bisogno immediato ma offre soprattutto una comunità accogliente dove testimoniare la fede in Gesù, nato povero tra i poveri: queste questioni sono al centro del lavoro del CCEE, soprattutto attraverso la Commissione Caritas in Veritate.

Famiglia

La famiglia è la cellula fondamentale della società e la Chiesa Cattolica ha delle buone notizie da annunciare alle famiglie. Quest'aerea è comunque soggetta a molte sfide, specialmente in Europa.

Terra Santa

La situazione dei cristiani in Terra Santa è motivo di preoccupazione per i Vescovi e l'intera Chiesa in Europa, così come la situazione in cui versano i cristiani in Medio Oriente. L'Europa non è soltanto legata storicamente con la culla della cristianità ma è profondamente unita a quella regione anche oggi.

La storia del continente europeo è stata da sempre legata a quella del continente africano.

Vescovi sono i principali responsabili dell'insegnamento della fede. La catechesi è una delle dimensioni più importanti della missione di un Vescovo: tenere viva la fede e essere in grado di rispondere a chi ci chiede le ragioni della nostra fede nella presenza e nella misericordia del Signore.

Un ambito di lavoro interessante e urgente riguarda la ricerca dell'unità della Chiesa, attraverso la promozione di incontri e amicizie tra persone di altre confessioni cristiane. Sin dai suoi inizi il CCEE si è impegnato in una collaborazione continua con la CEC (Conferenza delle Chiese Europee) e con le Chiese Ortodosse.

La relazione tra fede, carità ed evangelizzazione; il ruolo dei Vescovi e dei fedeli come protagonisti del lavoro pastorale di carità che supera la risposta a un bisogno immediato ma offre soprattutto una comunità accogliente dove testimoniare la fede in Gesù, nato povero tra i poveri: queste questioni sono al centro del lavoro del CCEE, soprattutto attraverso la Commissione Caritas in Veritate.

La famiglia è la cellula fondamentale della società e la Chiesa Cattolica ha delle buone notizie da annunciare alle famiglie. Quest'aerea è comunque soggetta a molte sfide, specialmente in Europa.

La situazione dei cristiani in Terra Santa è motivo di preoccupazione per i Vescovi e l'intera Chiesa in Europa, così come la situazione in cui versano i cristiani in Medio Oriente. L'Europa non è soltanto legata storicamente con la culla della cristianità ma è profondamente unita a quella regione anche oggi.

Dialogo Interreligioso

Le continue ondate migratorie insieme alla progressiva multiculturalità della società europea rendono necessario un dialogo permanente e intenso con i rappresentanti delle altre religioni.

Affari Giuridici

Negli ultimi decenni l'Europa dei diritti ha assunto sempre più importanza nella vita di ogni singolo Paese e in quella di ogni Conferenza Episcopale del continente.

Migrazioni

Il tema delle migrazioni è da molti anni nell'agenda delle Chiese in Europa. Numerosi incontri di sono svolti per condividere esperienze, informare le comunità cristiane e fare appello sia all'opinione pubblica che ai politici.

La storia del continente europeo è stata da sempre legata a quella del continente africano.

Vescovi sono i principali responsabili dell'insegnamento della fede. La catechesi è una delle dimensioni più importanti della missione di un Vescovo: tenere viva la fede e essere in grado di rispondere a chi ci chiede le ragioni della nostra fede nella presenza e nella misericordia del Signore.

Un ambito di lavoro interessante e urgente riguarda la ricerca dell'unità della Chiesa, attraverso la promozione di incontri e amicizie tra persone di altre confessioni cristiane. Sin dai suoi inizi il CCEE si è impegnato in una collaborazione continua con la CEC (Conferenza delle Chiese Europee) e con le Chiese Ortodosse.

La relazione tra fede, carità ed evangelizzazione; il ruolo dei Vescovi e dei fedeli come protagonisti del lavoro pastorale di carità che supera la risposta a un bisogno immediato ma offre soprattutto una comunità accogliente dove testimoniare la fede in Gesù, nato povero tra i poveri: queste questioni sono al centro del lavoro del CCEE, soprattutto attraverso la Commissione Caritas in Veritate.

La famiglia è la cellula fondamentale della società e la Chiesa Cattolica ha delle buone notizie da annunciare alle famiglie. Quest'aerea è comunque soggetta a molte sfide, specialmente in Europa.

La situazione dei cristiani in Terra Santa è motivo di preoccupazione per i Vescovi e l'intera Chiesa in Europa, così come la situazione in cui versano i cristiani in Medio Oriente. L'Europa non è soltanto legata storicamente con la culla della cristianità ma è profondamente unita a quella regione anche oggi.

Le continue ondate migratorie insieme alla progressiva multiculturalità della società europea rendono necessario un dialogo permanente e intenso con i rappresentanti delle altre religioni.

Negli ultimi decenni l'Europa dei diritti ha assunto sempre più importanza nella vita di ogni singolo Paese e in quella di ogni Conferenza Episcopale del continente.

Il tema delle migrazioni è da molti anni nell'agenda delle Chiese in Europa. Numerosi incontri di sono svolti per condividere esperienze, informare le comunità cristiane e fare appello sia all'opinione pubblica che ai politici.

Educazione Religiosa

L'Educazione Religiosa nelle scuole - cattoliche e pubbliche - rappresenta un tema centrale nella missione della Chiesa e nella costruzione di un'Europa multiculturale.

Libertà Religiosa

Il CCEE, cosciente della situazione dei cristiani in Europa e della necessità di difendere i valori morali ed etici che sono alla radice della nostra cultura, promuove attraverso diversi incontri una profonda riflessione sulla situazione dei cristiani in Europa e la necessità di promuovere la presenza della religione nello spazio pubblico.

Scuola

La pastorale nelle scuole, l'insegnamento della religione cattolica e le scuole cattoliche rappresentano un'espressione molto ricca, seppur così diversa, di una stessa grande tradizione. Una specifica sezione della Commissione "Catechesi, Scuola, Università" è dedicata a queste questioni.

La storia del continente europeo è stata da sempre legata a quella del continente africano.

Vescovi sono i principali responsabili dell'insegnamento della fede. La catechesi è una delle dimensioni più importanti della missione di un Vescovo: tenere viva la fede e essere in grado di rispondere a chi ci chiede le ragioni della nostra fede nella presenza e nella misericordia del Signore.

Un ambito di lavoro interessante e urgente riguarda la ricerca dell'unità della Chiesa, attraverso la promozione di incontri e amicizie tra persone di altre confessioni cristiane. Sin dai suoi inizi il CCEE si è impegnato in una collaborazione continua con la CEC (Conferenza delle Chiese Europee) e con le Chiese Ortodosse.

La relazione tra fede, carità ed evangelizzazione; il ruolo dei Vescovi e dei fedeli come protagonisti del lavoro pastorale di carità che supera la risposta a un bisogno immediato ma offre soprattutto una comunità accogliente dove testimoniare la fede in Gesù, nato povero tra i poveri: queste questioni sono al centro del lavoro del CCEE, soprattutto attraverso la Commissione Caritas in Veritate.

La famiglia è la cellula fondamentale della società e la Chiesa Cattolica ha delle buone notizie da annunciare alle famiglie. Quest'aerea è comunque soggetta a molte sfide, specialmente in Europa.

La situazione dei cristiani in Terra Santa è motivo di preoccupazione per i Vescovi e l'intera Chiesa in Europa, così come la situazione in cui versano i cristiani in Medio Oriente. L'Europa non è soltanto legata storicamente con la culla della cristianità ma è profondamente unita a quella regione anche oggi.

Le continue ondate migratorie insieme alla progressiva multiculturalità della società europea rendono necessario un dialogo permanente e intenso con i rappresentanti delle altre religioni.

Negli ultimi decenni l'Europa dei diritti ha assunto sempre più importanza nella vita di ogni singolo Paese e in quella di ogni Conferenza Episcopale del continente.

Il tema delle migrazioni è da molti anni nell'agenda delle Chiese in Europa. Numerosi incontri di sono svolti per condividere esperienze, informare le comunità cristiane e fare appello sia all'opinione pubblica che ai politici.

L'Educazione Religiosa nelle scuole - cattoliche e pubbliche - rappresenta un tema centrale nella missione della Chiesa e nella costruzione di un'Europa multiculturale.

Il CCEE, cosciente della situazione dei cristiani in Europa e della necessità di difendere i valori morali ed etici che sono alla radice della nostra cultura, promuove attraverso diversi incontri una profonda riflessione sulla situazione dei cristiani in Europa e la necessità di promuovere la presenza della religione nello spazio pubblico.

La pastorale nelle scuole, l'insegnamento della religione cattolica e le scuole cattoliche rappresentano un'espressione molto ricca, seppur così diversa, di una stessa grande tradizione. Una specifica sezione della Commissione "Catechesi, Scuola, Università" è dedicata a queste questioni.

Comunicazioni Sociali

Le Comunicazioni Sociali sono un mezzo per costruire ponti e rafforzare relazioni tra persone e comunità. Sono anche un elemento culturale di grande importanza, al quale la Chiesa presta molta attenzione al fine di contribuire alla riflessione sui cambiamenti sociali ma anche per incoraggiare un uso costruttivo dei vari media.

Questioni Sociali

La cura pastorale della Chiesa è ciò che probabilmente la caratterizza di più agli occhi della maggioranza dei cittadini europei. La dimensione sociale dell'attività della Chiesa, ispirata dalla sua dottrina sociale, è infatti parte della sua missione di proclamare il Vangelo in tutto il mondo. È una questione di evangelizzazione.

Sezione Custodia del Creato

Temi di carattere ambientale visti in una prospettiva cristiana e la missione che Dio ha affidato agli uomini di essere custodi della Sua creazione, sono da molti anni nell'agenda della Chiesa in Europa.

La storia del continente europeo è stata da sempre legata a quella del continente africano.

Vescovi sono i principali responsabili dell'insegnamento della fede. La catechesi è una delle dimensioni più importanti della missione di un Vescovo: tenere viva la fede e essere in grado di rispondere a chi ci chiede le ragioni della nostra fede nella presenza e nella misericordia del Signore.

Un ambito di lavoro interessante e urgente riguarda la ricerca dell'unità della Chiesa, attraverso la promozione di incontri e amicizie tra persone di altre confessioni cristiane. Sin dai suoi inizi il CCEE si è impegnato in una collaborazione continua con la CEC (Conferenza delle Chiese Europee) e con le Chiese Ortodosse.

La relazione tra fede, carità ed evangelizzazione; il ruolo dei Vescovi e dei fedeli come protagonisti del lavoro pastorale di carità che supera la risposta a un bisogno immediato ma offre soprattutto una comunità accogliente dove testimoniare la fede in Gesù, nato povero tra i poveri: queste questioni sono al centro del lavoro del CCEE, soprattutto attraverso la Commissione Caritas in Veritate.

La famiglia è la cellula fondamentale della società e la Chiesa Cattolica ha delle buone notizie da annunciare alle famiglie. Quest'aerea è comunque soggetta a molte sfide, specialmente in Europa.

La situazione dei cristiani in Terra Santa è motivo di preoccupazione per i Vescovi e l'intera Chiesa in Europa, così come la situazione in cui versano i cristiani in Medio Oriente. L'Europa non è soltanto legata storicamente con la culla della cristianità ma è profondamente unita a quella regione anche oggi.

Le continue ondate migratorie insieme alla progressiva multiculturalità della società europea rendono necessario un dialogo permanente e intenso con i rappresentanti delle altre religioni.

Negli ultimi decenni l'Europa dei diritti ha assunto sempre più importanza nella vita di ogni singolo Paese e in quella di ogni Conferenza Episcopale del continente.

Il tema delle migrazioni è da molti anni nell'agenda delle Chiese in Europa. Numerosi incontri di sono svolti per condividere esperienze, informare le comunità cristiane e fare appello sia all'opinione pubblica che ai politici.

L'Educazione Religiosa nelle scuole - cattoliche e pubbliche - rappresenta un tema centrale nella missione della Chiesa e nella costruzione di un'Europa multiculturale.

Il CCEE, cosciente della situazione dei cristiani in Europa e della necessità di difendere i valori morali ed etici che sono alla radice della nostra cultura, promuove attraverso diversi incontri una profonda riflessione sulla situazione dei cristiani in Europa e la necessità di promuovere la presenza della religione nello spazio pubblico.

La pastorale nelle scuole, l'insegnamento della religione cattolica e le scuole cattoliche rappresentano un'espressione molto ricca, seppur così diversa, di una stessa grande tradizione. Una specifica sezione della Commissione "Catechesi, Scuola, Università" è dedicata a queste questioni.

Le Comunicazioni Sociali sono un mezzo per costruire ponti e rafforzare relazioni tra persone e comunità. Sono anche un elemento culturale di grande importanza, al quale la Chiesa presta molta attenzione al fine di contribuire alla riflessione sui cambiamenti sociali ma anche per incoraggiare un uso costruttivo dei vari media.

La cura pastorale della Chiesa è ciò che probabilmente la caratterizza di più agli occhi della maggioranza dei cittadini europei. La dimensione sociale dell'attività della Chiesa, ispirata dalla sua dottrina sociale, è infatti parte della sua missione di proclamare il Vangelo in tutto il mondo. È una questione di evangelizzazione.

Temi di carattere ambientale visti in una prospettiva cristiana e la missione che Dio ha affidato agli uomini di essere custodi della Sua creazione, sono da molti anni nell'agenda della Chiesa in Europa.

Università

Una sezione specifica della Commissione "Catechesi, Scuola e Università" è dedicata alla pastorale universitaria, al dialogo tra fede e ragione e alle radici della nostra cultura.

Vocazioni

Dal 1999 è presente un network dei direttori nazionali o dei centri per le vocazioni alla vita consacrata (Servizio Europeo per le Vocazioni - EVS), che nel 2006 è diventato una Commissione del CCEE. Dal 2012 è conosciuto nel CCEE come Commissione per le vocazioni.

Chiese orientali cattoliche

All'interno della Chiesa cattolica ci sono Chiese particolari, chiamate sui iuris Chiese o Riti, in piena comunione con la Chiesa di Roma ma che si distinguono dalla Chiesa cattolica latina per le loro forme di culto liturgico e devozione popolare, per le differenti discipline sacramentali (amministrazione dei sacramenti) e canoniche (norme giuridiche), terminologia e tradizioni teologiche.

La storia del continente europeo è stata da sempre legata a quella del continente africano.

Vescovi sono i principali responsabili dell'insegnamento della fede. La catechesi è una delle dimensioni più importanti della missione di un Vescovo: tenere viva la fede e essere in grado di rispondere a chi ci chiede le ragioni della nostra fede nella presenza e nella misericordia del Signore.

Un ambito di lavoro interessante e urgente riguarda la ricerca dell'unità della Chiesa, attraverso la promozione di incontri e amicizie tra persone di altre confessioni cristiane. Sin dai suoi inizi il CCEE si è impegnato in una collaborazione continua con la CEC (Conferenza delle Chiese Europee) e con le Chiese Ortodosse.

La relazione tra fede, carità ed evangelizzazione; il ruolo dei Vescovi e dei fedeli come protagonisti del lavoro pastorale di carità che supera la risposta a un bisogno immediato ma offre soprattutto una comunità accogliente dove testimoniare la fede in Gesù, nato povero tra i poveri: queste questioni sono al centro del lavoro del CCEE, soprattutto attraverso la Commissione Caritas in Veritate.

La famiglia è la cellula fondamentale della società e la Chiesa Cattolica ha delle buone notizie da annunciare alle famiglie. Quest'aerea è comunque soggetta a molte sfide, specialmente in Europa.

La situazione dei cristiani in Terra Santa è motivo di preoccupazione per i Vescovi e l'intera Chiesa in Europa, così come la situazione in cui versano i cristiani in Medio Oriente. L'Europa non è soltanto legata storicamente con la culla della cristianità ma è profondamente unita a quella regione anche oggi.

Le continue ondate migratorie insieme alla progressiva multiculturalità della società europea rendono necessario un dialogo permanente e intenso con i rappresentanti delle altre religioni.

Negli ultimi decenni l'Europa dei diritti ha assunto sempre più importanza nella vita di ogni singolo Paese e in quella di ogni Conferenza Episcopale del continente.

Il tema delle migrazioni è da molti anni nell'agenda delle Chiese in Europa. Numerosi incontri di sono svolti per condividere esperienze, informare le comunità cristiane e fare appello sia all'opinione pubblica che ai politici.

L'Educazione Religiosa nelle scuole - cattoliche e pubbliche - rappresenta un tema centrale nella missione della Chiesa e nella costruzione di un'Europa multiculturale.

Il CCEE, cosciente della situazione dei cristiani in Europa e della necessità di difendere i valori morali ed etici che sono alla radice della nostra cultura, promuove attraverso diversi incontri una profonda riflessione sulla situazione dei cristiani in Europa e la necessità di promuovere la presenza della religione nello spazio pubblico.

La pastorale nelle scuole, l'insegnamento della religione cattolica e le scuole cattoliche rappresentano un'espressione molto ricca, seppur così diversa, di una stessa grande tradizione. Una specifica sezione della Commissione "Catechesi, Scuola, Università" è dedicata a queste questioni.

Le Comunicazioni Sociali sono un mezzo per costruire ponti e rafforzare relazioni tra persone e comunità. Sono anche un elemento culturale di grande importanza, al quale la Chiesa presta molta attenzione al fine di contribuire alla riflessione sui cambiamenti sociali ma anche per incoraggiare un uso costruttivo dei vari media.

La cura pastorale della Chiesa è ciò che probabilmente la caratterizza di più agli occhi della maggioranza dei cittadini europei. La dimensione sociale dell'attività della Chiesa, ispirata dalla sua dottrina sociale, è infatti parte della sua missione di proclamare il Vangelo in tutto il mondo. È una questione di evangelizzazione.

Temi di carattere ambientale visti in una prospettiva cristiana e la missione che Dio ha affidato agli uomini di essere custodi della Sua creazione, sono da molti anni nell'agenda della Chiesa in Europa.

Una sezione specifica della Commissione "Catechesi, Scuola e Università" è dedicata alla pastorale universitaria, al dialogo tra fede e ragione e alle radici della nostra cultura.

Dal 1999 è presente un network dei direttori nazionali o dei centri per le vocazioni alla vita consacrata (Servizio Europeo per le Vocazioni - EVS), che nel 2006 è diventato una Commissione del CCEE. Dal 2012 è conosciuto nel CCEE come Commissione per le vocazioni.

All'interno della Chiesa cattolica ci sono Chiese particolari, chiamate sui iuris Chiese o Riti, in piena comunione con la Chiesa di Roma ma che si distinguono dalla Chiesa cattolica latina per le loro forme di culto liturgico e devozione popolare, per le differenti discipline sacramentali (amministrazione dei sacramenti) e canoniche (norme giuridiche), terminologia e tradizioni teologiche.

Giovani

La Chiesa in Europa ha il compito di annunciare Gesù Cristo ai giovani e non solo di offrire loro risposte riguardo alle loro domande sull’esistenza, ma anche di proporre luoghi dove incontrare persone di fede e fare esperienza della vita piena che Cristo ci ha guadagnato.

La storia del continente europeo è stata da sempre legata a quella del continente africano.

Vescovi sono i principali responsabili dell'insegnamento della fede. La catechesi è una delle dimensioni più importanti della missione di un Vescovo: tenere viva la fede e essere in grado di rispondere a chi ci chiede le ragioni della nostra fede nella presenza e nella misericordia del Signore.

Un ambito di lavoro interessante e urgente riguarda la ricerca dell'unità della Chiesa, attraverso la promozione di incontri e amicizie tra persone di altre confessioni cristiane. Sin dai suoi inizi il CCEE si è impegnato in una collaborazione continua con la CEC (Conferenza delle Chiese Europee) e con le Chiese Ortodosse.

La relazione tra fede, carità ed evangelizzazione; il ruolo dei Vescovi e dei fedeli come protagonisti del lavoro pastorale di carità che supera la risposta a un bisogno immediato ma offre soprattutto una comunità accogliente dove testimoniare la fede in Gesù, nato povero tra i poveri: queste questioni sono al centro del lavoro del CCEE, soprattutto attraverso la Commissione Caritas in Veritate.

La famiglia è la cellula fondamentale della società e la Chiesa Cattolica ha delle buone notizie da annunciare alle famiglie. Quest'aerea è comunque soggetta a molte sfide, specialmente in Europa.

La situazione dei cristiani in Terra Santa è motivo di preoccupazione per i Vescovi e l'intera Chiesa in Europa, così come la situazione in cui versano i cristiani in Medio Oriente. L'Europa non è soltanto legata storicamente con la culla della cristianità ma è profondamente unita a quella regione anche oggi.

Le continue ondate migratorie insieme alla progressiva multiculturalità della società europea rendono necessario un dialogo permanente e intenso con i rappresentanti delle altre religioni.

Negli ultimi decenni l'Europa dei diritti ha assunto sempre più importanza nella vita di ogni singolo Paese e in quella di ogni Conferenza Episcopale del continente.

Il tema delle migrazioni è da molti anni nell'agenda delle Chiese in Europa. Numerosi incontri di sono svolti per condividere esperienze, informare le comunità cristiane e fare appello sia all'opinione pubblica che ai politici.

L'Educazione Religiosa nelle scuole - cattoliche e pubbliche - rappresenta un tema centrale nella missione della Chiesa e nella costruzione di un'Europa multiculturale.

Il CCEE, cosciente della situazione dei cristiani in Europa e della necessità di difendere i valori morali ed etici che sono alla radice della nostra cultura, promuove attraverso diversi incontri una profonda riflessione sulla situazione dei cristiani in Europa e la necessità di promuovere la presenza della religione nello spazio pubblico.

La pastorale nelle scuole, l'insegnamento della religione cattolica e le scuole cattoliche rappresentano un'espressione molto ricca, seppur così diversa, di una stessa grande tradizione. Una specifica sezione della Commissione "Catechesi, Scuola, Università" è dedicata a queste questioni.

Le Comunicazioni Sociali sono un mezzo per costruire ponti e rafforzare relazioni tra persone e comunità. Sono anche un elemento culturale di grande importanza, al quale la Chiesa presta molta attenzione al fine di contribuire alla riflessione sui cambiamenti sociali ma anche per incoraggiare un uso costruttivo dei vari media.

La cura pastorale della Chiesa è ciò che probabilmente la caratterizza di più agli occhi della maggioranza dei cittadini europei. La dimensione sociale dell'attività della Chiesa, ispirata dalla sua dottrina sociale, è infatti parte della sua missione di proclamare il Vangelo in tutto il mondo. È una questione di evangelizzazione.

Temi di carattere ambientale visti in una prospettiva cristiana e la missione che Dio ha affidato agli uomini di essere custodi della Sua creazione, sono da molti anni nell'agenda della Chiesa in Europa.

Una sezione specifica della Commissione "Catechesi, Scuola e Università" è dedicata alla pastorale universitaria, al dialogo tra fede e ragione e alle radici della nostra cultura.

Dal 1999 è presente un network dei direttori nazionali o dei centri per le vocazioni alla vita consacrata (Servizio Europeo per le Vocazioni - EVS), che nel 2006 è diventato una Commissione del CCEE. Dal 2012 è conosciuto nel CCEE come Commissione per le vocazioni.

All'interno della Chiesa cattolica ci sono Chiese particolari, chiamate sui iuris Chiese o Riti, in piena comunione con la Chiesa di Roma ma che si distinguono dalla Chiesa cattolica latina per le loro forme di culto liturgico e devozione popolare, per le differenti discipline sacramentali (amministrazione dei sacramenti) e canoniche (norme giuridiche), terminologia e tradizioni teologiche.

La Chiesa in Europa ha il compito di annunciare Gesù Cristo ai giovani e non solo di offrire loro risposte riguardo alle loro domande sull’esistenza, ma anche di proporre luoghi dove incontrare persone di fede e fare esperienza della vita piena che Cristo ci ha guadagnato.

Prossimi eventi