Misericordia significa testimoniare la fede con le opere

Incontro sulle Opere di Misericordia oggi in Europa

Sarajevo, Bosnia-Erzegovina, 15-18 settembre 2016

400d

Si apre questa sera a Sarajevo (Bosnia-Erzegovina) con una celebrazione eucaristica presieduta dal Cardinale Vinko Puljić, Arcivescovo della città, l’Incontro sulle Opere di Misericordia oggi in Europa promosso dalla Commissione CCEE Caritas in Veritate e dai seguenti organismi ecclesiali operanti in Europa: Caritas Europa, Comece  Commissione Giustizia e Pace Europa, FEAMC, ICMC, ICCPPC, FEBA, EZA e UNIAPAC.

“Nell’Anno della Misericordia, e insieme a questa rete di organismi ecclesiali operanti in Europa, il CCEE ha voluto cogliere l’invito di Papa Francesco a mostrare come una fede autenticamente vissuta, si trasforma in opere e diventa quindi risposta, nel modo più adeguato ed efficace, ai bisogni di tutte le persone che quotidianamente incontriamo”, così spiega l’incontro di Sarajevo Mons. Duarte da Cunha, Segretario Generale del CCEE, e prosegue: “Esiste infatti uno stretto legame tra fede, missione evangelizzatrice della Chiesa e le opere di carità. Questi organismi ecclesiali lo testimoniano quotidianamente con il loro servizio ai più bisognosi. Di fatto, per i cristiani, non è possibile pensare la carità (la misericordia operante), senza la fede: sarebbe ridurre l’istituzione ecclesiale a mera Ong, né è possibile pensare la fede senza la carità: sarebbe ridurre la fede ad una prospettiva disincarnata. La fede invece ha bisogno delle opere: questo ci dice la Misericordia di Dio”.

I lavori proseguiranno poi fino a Domenica 19 settembre con momenti di riflessione e di testimonianza, intesi a mostrare come al centro dell’azione della Chiesa sta la persona umana sempre bisognosa dell’amore di Dio.

Nel corso dell’incontro, gli organismi ecclesiali operanti in Europa testimonieranno come essi vivono la misericordia quotidianamente e come essi intendono testimoniarla attraverso le opere. Vi invitiamo a scoprire le loro brevi interviste sul canale youtube del CCEE ... (a partire dal 16.09).

Il programma dell’incontro è disponibile a questo link e sul sito del CCEE - www.ccee.eu

***************************

Misericordiae Vultus, 15

“È mio vivo desiderio che il popolo cristiano rifletta durante il Giubileo sulle opere di misericordia corporali e spirituali. Sarà un modo per risvegliare la nostra coscienza spesso assopita davanti al dramma della povertà e per entrare sempre più nel cuore del Vangelo, dove i poveri sono i privilegiati della misericordia divina”.

 

La Commissione CCEE Caritas in Veritate

Ispirata all’Enciclica Caritas in Veritate di Papa Benedetto XVI, l’omonima commissione CCEE si occupa di stabile una rete che permetta di promuovere uno sguardo di verità sulle questioni sociali presenti nel continente, sostenendo anche le iniziative organizzate dalle Conferenze episcopali e dalle diverse istituzioni e organismi ecclesiali presenti in Europa. Attualmente la Commissione è presieduta da S.E. Mons. Giampaolo Crepaldi, Arcivescovo di Trieste.

 

Organismi partecipanti che porteranno una loro testimonianza

Tra gli organismi cattolici operanti in Europa che interverranno nel corso dell’incontro:

Caritas Europa, Comece (Commissione degli Episcopati della Comunità Europea), Commissione Giustizia e Pace Europa, FEAMC (Federazione Europea delle Associazioni di Medici Cattolici), ICMC (Commissione Internazionale Cattolica per le Migrazioni), ICCPPC (Commissione Internazionale per la Pastorale Cattolica nelle Prigioni - sezione europea), FEBA (Federazione Europea dei Banchi Alimentari), EZA (Centro Europeo per le Questioni dei Lavoratori), UNIAPAC (Unione Internazionale Cristiana dei Dirigenti d’Impresa).

 

Le opere di misericordia

Più che un “dovere”, una prescrizione o un obbligo, per i cristiani le opere di misericordia sono innanzitutto un invito e la possibilità per l'uomo di sperimentare e partecipare alla misericordia di Dio attraverso il suo rapporto con l’altro, specialmente nell’affrontare le varie povertà “spirituali e corporali” di chi ci sta attorno. Alla luce dell’insegnamento di Gesù come attestato dai vangeli in particolare Mt 25, la tradizione cattolica ha poi sintetizzato in 7 opere di misericordia corporali (dar da mangiare agli affamati; dar da bere agli assetati; vestire gli ignudi; alloggiare i pellegrini; curare gli infermi; visitare i carcerati e Seppellire i defunti) e 7 opere di misericordia spirituale (consigliare i dubbiosi; insegnare agli ignoranti; ammonire i peccatori; consolare gli afflitti; perdonare le offese; sopportare pazientemente le persone moleste; pregare Dio per i vivi e per i morti) quell'infinità di espressioni e di manifestazioni della Misericordia, assolutamente non racchiudibile in un elenco.

 *******************

Media information here

  English and Italiano press release