Conferenza Episopale dell'Austria

La Conferenza episcopale austriaca, istituita nel 1849, è una delle più antiche del mondo. La Conferenza comprende tutti i vescovi diocesani e ausiliari in carica nelle diocesi austriache, insieme all'abate di Wettingen-Mehrerau.

Il compito della Conferenza episcopale è di studiare e promuovere impegni pastorali comuni, consulenza reciproca e il necessario coordinamento dell'attività ecclesiale, l'emissione congiunta di norme giuridiche, nonché il rispetto delle relazioni con le altre Conferenze episcopali. Un'importante area di lavoro per la Conferenza episcopale è il rapporto tra chiesa, stato e società in Austria.

Il corpo principale della Conferenza episcopale è l'Assemblea Generale che, di regola, si riunisce tre volte all'anno (in primavera, estate e autunno). L'Assemblea Plenaria è presieduta dal Presidente della Conferenza episcopale austriaca, eletto per sei anni, che rappresenta la Conferenza esternamente. Come conseguenza di un indulto papale, la Conferenza episcopale austriaca non ha un "Consiglio permanente".

Le assemblee generali dei vescovi sono preparate e riviste alla loro conclusione dal segretariato generale, che gestisce anche i rapporti con le istituzioni ecclesiastiche e statali permanenti e segue anche la corrispondenza necessaria.

Per affrontare questioni specifiche in modo concreto, la Conferenza episcopale ha affidato numerosi compiti ai suoi membri, compiti che svolgono all'interno di "commissioni" episcopali o con un "punto di riferimento" episcopale.

Esistono tre commissioni episcopali:

  • la Commissione per fede
  • la Commissione per la catechesi
  • la Commissione finanziaria
PRESIDENTE

S.Em. Card. Christoph Schönborn, Arcivescovo di Vienna

SEGRETARIO GENERALE

Rev. Peter Schipka

CONFERENZA EPISCOPALE DELL'AUSTRIA

Rotenturmstraße 2
1010 Vienna
Austria
Tel.: +43 (0)1 516 11-0
Fax: +43 (0)1 516 11-3436
E-Mail: sekretariat@bischofskonferenz.at

News