L'arcidiocesi di Monaco

La presenza cristiana nel territorio dell'attuale Principato di Monaco risale probabilmente al IV-V secolo, ma è solo dall'XI secolo che viene attestata la presenza di una comunità cristiana stabile dipendente dalla diocesi di Nizza. Successivamente, per alcuni secoli e per via della situazione storica e socio-geografica tra la Contea di Nizza e la Repubblica di Genova, Monaco dipendeva da due vescovi (quello di Nizza e quello di Genova).

Con la Bolla papale del 15 marzo 1887 (Bulla Quemadmodum Sollicitus Pastor), l'Abbazia "nullius diocesis" è stata elevata allo stato di vescovato, direttamente dipendente dalla Santa Sede. Mons. Carlo Francesco Bonaventura Theuret, l'allora amministratore apostolico, è stato nominato primo vescovo del nuovo vescovato. Il Toro, che ricevette l'approvazione del principe Carlo III e un'ordinanza soveriega del 28 settembre 1887, gli conferì la forza di legge nel Principato. Nacque così la diocesi dell'attuale Principato di Monaco. Nel 1981 (30 luglio), Papa Giovanni Paolo II elevò la sede episcopale al rango di sede archepiscopale, quando i diritti del patrocinio e della collazione, storicamente dovuti al sovrano, furono soppressi.

Dal 2000 mons. Bernard Barsi è arcivescovo di Monaco. L'arcivescovo, che non è membro di diritto della Conferenza episcopale francese, partecipa regolarmente, come invitato, alle opere delle assemblee plenarie. È anche associato al lavoro delle varie commissioni nazionali e regionali.

Nel 1982 il Principato di Monaco e la Santa Sede elevarono lo status della Legazione di Monaco a quello di Ambasciata, nel quadro delle relazioni specifiche che uniscono la Santa Sede e il Principato. Ventiquattro anni dopo, il Principe Alberto II ricevette le credenziali del primo nunzio apostolico presso il Principato, l'ambasciatore straordinario e il plenipotenziario della Santa Sede.

ARCIVESCOVO

S.E. Mons Bernard Barsi, Arcivescovo di Monaco

L'ARCIDIOCESI DI MONACO

1, rue de l'Abbaye
B.P. 517
MC-98015 Monaco Cedex
Tel: + 377 93 30 88 10
Fax: + 377 92 16 73 88

News